SUPER AMMORTAMENTO

ANCORA VALIDO IL SUPER AMMORTAMENTO AL 130%

Il disegno di legge di Bilancio 2020 reintroduce il superammortamento per beni strumentali con il dal decreto Crescita.

Infatti, la disposizione prevede per i titolari di reddito d’impresa e per gli esercenti arti e professioni che effettuino investimenti in beni materiali strumentali nuovi fino al 31 dicembre 2019 di maggiorare del 30% il costo di acquisizione dei predetti beni, con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria.

Allo stesso tempo, viene definito che il termine ultimo per gli investimenti è il 30 giugno 2020, a condizione che, entro il 31 dicembre 2019, l’ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

La maggiorazione del costo non si applica invece sulla parte di investimenti complessivi eccedenti il limite di 2,5 milioni di euro.

Restano esclusi i beni:

  • indicati all’articolo 1, commi 93 e 97 della legge di Stabilità 2016 (beni materiali strumentali con coefficiente di ammortamento inferiore al 6,5%; fabbricati e costruzioni; beni indicati nella tabella di cui all’allegato 3 della stessa Legge di Stabilità 2016)
  • i veicoli e gli altri mezzi di trasporto di cui all’articolo 164, comma 1 del TUIR.

Tutti gli installatori possono sfruttare questa occasione per sostituire entro la fine del 2019 la vecchia attrezzatura e la propria strumentazione.

Per informazioni sulla gamma di prodotti è possibile contattare tutti i punti vendita Arbo o l’agente di riferimento per la propria zona geografica.

 

Iscriviti alla newsletter
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info